Correva l’anno 1959: Il Gattopardo, Premio Bugatti Segantini, Malraux primo ministro della Cultura

Fonte: artribune.com

By Claudia Giraud – 28 maggio 2019

Nuovo episodio di “Correva l’anno”, la rubrica settimanale di Artribune che racconta i fatti dell’arte del passato senza pretese di esaustività storica. Con un occhio all’attualità. Questa volta parliamo del 1959

Nel 2019 ricorre il sessantesimo anniversario della pubblicazione de Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, uno dei romanzi più amati del Novecento. Per l’occasione, la Società Dante Alighieri rende omaggio al capolavoro letterario con un incontro che avrà luogo lunedì 27 maggio 2019 presso la Sede Centrale (Palazzo Firenze, Roma). Ma cos’altro è successo di preponderante nell’arte in quello scorcio di fine anni ’50 del secolo scorso? Dall’istituzione del Premio Internazionale dedicato a Bice Bugatti, compagna del pittore Giovanni Segantini, alla creazione del ministero della cultura francese da parte dello scrittore e politico André Malraux, ecco una selezione di fatti d’arte da ricordare…

-Claudia Giraud

PREMIO INTERNAZIONALE BUGATTI SEGANTINI

È il 1959 quando viene istituito il Premio Internazionale Bice Bugatti-Giovanni Segantini, uno dei premi più importanti e longevi nel panorama nazionale delle rassegne dedicate all’arte contemporanea. Nato inizialmente come prova estemporanea rivolta ai giovani artisti fino ai 35 anni di età per volere del pittore Vittorio Viviani, fondatore della Libera Accademia di Pittura (diventata poi in suo onore LAP – Libera Accademia di Pittura “Vittorio Viviani”), e dell’allora sindaco di Nova Milanese, Carlo Fedeli, sin dalla prima edizione, il Premio viene dedicato a Bice Bugatti donna colta e carismatica, compagna del pittore Giovanni Segantini. Alla famiglia appartengono anche il fratello e il nipote di Bice, Carlo Bugatti, autore di raffinati arredi entrati oggi a far parte della storia del design, ed Ettore Bugatti, famoso per il celebre marchio automobilistico. In occasione dei sessant’anni dalla nascita del premio, a Villa Brivio a Nova Milanese, dall’8 giugno al 14 ottobre, sarà eccezionalmente esposto il dipinto La Falconiera di Giovanni Segantini, proveniente dai Musei civici di Pavia, che vede ritratta Bice Bugatti Segantini, sua compagna di vita e musa ispiratrice delle sue opere, nei panni di una castellana quattrocentesca.