TERRITORI DEL SUD/TERRITORIOS DEL SUR – SEZIONE INTERNAZIONALE 51° PREMIO INTERNAZIONALE

BICE BUGATTI – GIOVANNI SEGANTINI

Il Bice Bugatti Club, in occasione della Giornata del Contemporaneo, inaugura sabato 9 ottobre 2010 alle ore 11.00 in Villa Vertua (Via Garibaldi 1, Nova Milanese) la mostra “Territori del Sud/Territorios del Sur” (9-23 ottobre) con alcune delle opere partecipanti alla Sezione Internazionale del Premio “Bice Bugatti – Giovanni Segantini” 2009 e 2010.

Da due anni l’associazione organizza e promuove la Sezione Internazionale del Premio “Bice Bugatti-Giovanni Segantini”, premio di arte contemporanea realizzato dalla Libera Accademia di Pittura “Vittorio Viviani” (LAP) in stretta collaborazione con il Comune di Nova Milanese. Il Premio, con la sua lunga e ricca storia, la sua vitalità, il costante desiderio di rinnovarsi e di attivare nuove collaborazioni, rivela il forte spirito di iniziativa della LAP, dell’Amministrazione Comunale, e del Club, desiderosi di mantenere un ruolo di protagonisti attivi nel panorama artistico e culturale contemporaneo, e fiduciosi nei valori della cooperazione internazionale e dell’interculturalità. Proprio la volontà di guardare all’oggi ha spinto il Bice Bugatti Club, con il sostegno della LAP e del Comune, ad inaugurare la mostra il 9 ottobre, data scelta dall’associazione AMACI per la VI edizione della Giornata del Contemporaneo, iniziativa nazionale che si propone di fornire al pubblico un’occasione per vivere da vicino e gratuitamente il complesso e affascinante mondo dell’arte contemporanea.

Nell’edizione 2009 le opere della Sezione Internazionale provenivano interamente dalla Bolivia, a seguito della proficua collaborazione con il Proyecto mARTadero con sede a Cochabamba, con il quale Il Bice Bugatti Club ha instaurato un gemellaggio artistico-culturale di grande spessore, suggellato dal protocollo che il Comune di Nova ha siglato nel 2009 con il centro culturale di Cochabamba N.A.D.A. (Nodo Associativo per lo sviluppo delle arti), che rientra nel più ampio Proyecto mARTadero, a seguito del quale sono state realizzate molteplici iniziative: la mostra fotografica “Mirando Oltreoceano. Sorvolando l’Italia fino all’America Latina”, della dott.ssa Magda Rossi; la mostra Yerba Mala Cartonera, dal nome della casa editrice di El Alto (Bolivia) che opera in nome della “democratizzazione della cultura”; e infine l’incontro con lo scrittore cileno Juan Malebran.

Quest’anno, grazie alla collaborazione del critico d’arte Fernando Garcia Barros del Proyecto mARTadero, che si è occupato della selezione delle opere, Il Club ha ampliato il panorama artistico proposto nella Sezione Internazionale, intitolata per l’occasione “Territori del Sud”, coinvolgendo, oltre alla Bolivia, Cile, Argentina e Perù.

Sono 19 gli artisti esposti alla mostra Territori del Sud/Territorios del Sur: per l’edizione 2009 del Premio i vincitori a pari merito Moisès Anturiano e Alejandro Sejas, insieme a Elmarsh e Pablo Villagomez; per l’edizione 2010 invece Diego Garcia (Cochabamba-Bolivia), vincitore del Premio acquisto internazionale “Bice Bugatti Club” (3.000 euro); Alberto Diaz Parra (Iquique-Cile) che si è aggiudicato il Premio acquisto “Bice Bugatti Club Gallery” (2.000 euro) e Roly Arias (Salta- Argentina) premiato con la Medaglia del Presidente della Repubblica; Rèbori Ana Marcela (Salta- Argentina); Pablo Forero (Iquique-Cile); Marcelo Montaño (Cochabamba-Bolivia); Iván Cáceres (La Paz-Bolivia); Carlos Vargas (Alto Hospicio-Cile); Anuar Elias (La Paz-Bolivia); Alejandra Alarcon (Cochabamba-Bolivia); Roberto Urbina (Santiago-Cile) esterno alla selezione di Barros come pure Rosa Celorio (Quito-Ecuador), ritenuta meritevole, insieme a Magenta Murillo (La Paz, Bolivia) e Julio Cesar Soria (Tacna- Perù), della menzione speciale della giuria.

In occasione dell’inaugurazione dell’esposizione avrà luogo anche la premiazione ufficiale degli artisti vincitori dell’edizione 2010, alla presenza del Sindaco di Nova Milanese Laura Barzaghi, dell’Assessore all’Istruzione e Cultura Rosaria Longoni, del Console onorario della Bolivia Giuseppe Crippa, del direttore della LAP Alessandro Savelli e del presidente del Bice Bugatti Club Luigi Rossi, con il coinvolgimento delle comunità sudamericane presenti sul territorio.

Ad arricchire e completare il programma della mostra due serate caratterizzate da una serie di eventi e di incontri di approfondimento dedicati alla cultura e all’arte contemporanea in Sudamerica che si terranno in Villa Vertua.

Giovedì 14 ottobre alle ore 21.00, Ilaria Bignotti, studiosa e curatrice d’arte contemporanea e membro della giuria del Premio, introdurrà le opere pittoriche, scultoree e fotografiche in esposizione attraverso una lettura tesa ad “intrecciare” esperienze occidentali e linguaggi centro– sud americani, alla ricerca di strade comuni e di percorsi divergenti, lungo i quali la libertà creativa e la forza dell’immaginazione si confrontano con il valore della storia ed il persistere della memoria. Una sorta di visita virtuale nell’arte delle attuali generazioni artistiche centro-sud americane, in nome di uno scambio culturale che sappia tenere conto delle differenze e delle identità creative… una “mappa” in cui perdersi – per ritrovarsi – nelle terre sconfinate dell’arte, alla ricerca di nuove occasioni di dialogo e di confronto, tra astrazione e figura, materiali e linguaggi, emozioni e suggestioni.

La serata di giovedì 21 ottobre si apre con la breve presentazione alle ore 21.00 dell’attività della casa editrice carceraria Canita Cartonera (www.canitacartonera.wordpress.com )e della Yerba Mala Cartonera (www.yerbamalacartonera.blogspot.com), di cui saranno esposti alcuni lavori.

Presentata qui per la prima volta a Nova Milanese la Canita Cartonera, nata nel 2009 in stretto rapporto con la Yerba Mala Cartonera, si presenta non solo come una proposta editoriale, ma come un processo di formazione, volto a consolidare e diffondere il lavoro di una ventina di detenuti del carcere di massima sicurezza nel distretto di Alto Hospicio, Iquique, nel nord del Cile. Il progetto tende a considerare la scrittura diversamente da un “diario “o un atto di” buona condotta”, ma uno strumento di sviluppo personale, un mezzo di azione collettiva, attraverso il quale i detenuti possono esprimere le loro posizioni verso la realtà esterna da cui sono esclusi.

Vivace e intraprendente, si ripropone con sempre nuove vesti e nuovi autori la Yerba Mala Cartonera, nata nel 2006 dall’iniziativa di studenti di El Alto, La Paz (Roberto Càceres, Dario Luna e Crispin Portugal,). Il suo obiettivo principale è di rendere accessibile la cultura ad un pubblico quanto più ampio, promuovendo, nel ristretto panorama editoriale boliviano, una proposta incisiva, brillante ed economica. Libri fatti di cartone recuperato dalla strada, pezzi unici dipinti a mano che offrono la possibilità, per soli 5 bolivianos, di perdersi in un romanzo o emozionarsi con le parole di una poesia, di conoscere scrittori emergenti ed affermati.

Giovedì 21 ottobre verranno inoltre proiettate in loop delle opere di video-arte realizzate nell’ambito del progetto “proyectARTe” a cura del Proyecto mARTadero.

ProyectARTe (www.proyectartebolivia.org) ha riunito giovani artisti di varie città della Bolivia per realizzare brevi creazioni digitali che prendessero una posizione di fronte alla realtà o alle realtà parallele che il Paese sta vivendo in questo momento.

Lo sguardo al contesto sociale e la progressiva trasformazione di ciò che veniva visto e sentito, è stato completato da 6 incontri con analisti politici, artisti visuali e gestori culturali di riconosciuto prestigio, per realizzare insieme un work in progress.

Il risultato sono 7 corti che mostrano le realtà del paese e invitano a riflettere.

Ma il 21 ottobre sarà anche una serata musicale al ritmo delle note de La luce contro, band emergente del panorama locale che mixa con libertà creativa funky, jazz, pop e rock. Fabrizio alla batteria, Paolo al sassofono, Stefano alla chitarra elettrica, e Fabrizio al basso elettrico creeranno l’atmosfera per assaporare al meglio una serata dalle molteplice sfaccettature.

Territori del Sud/Territorios del Sur

Mostra realizzata dal Bice Bugatti Club in collaborazione con:

LAP | Città di Nova Milanese | mARTadero | NADA | Fundacion IMAGEN Grupo GCP E con il patrocinio di:

Regione Lombardia | Provincia Monza e Brianza | Estado Plurinacional de Bolivia – Embajada de Bolivia en Italia | Consulado de Bolivia en Italia

Sponsorizzata da: OMG | COM

Un ringraziamento particolare a:

Fernando Garcia | Juan Malebrán | Daniel Cotillas del Proyecto mARTadero

Sede espositiva: Villa Vertua

Via Garibaldi 1, Nova Milanese dal 9 al 23 ottobre 2010

inaugurazione sabato 9 ottobre ore 11.00 giorni e orari di apertura:

9 ottobre: dalle 11.00 alle 18.00

10, 17 ottobre: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00

16, 23 ottobre: dalle 15.00 alle 18.00

14, 21 ottobre: dale 19.30 alle 23.30 ingresso: libero

info: Alessia Barzaghi, [email protected]

Data

Mar 16 2017

Ora

17:00 - 19:00

Luogo

Centro di Cultura Villa Brivio
Nova Milanese
Categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *